23 dicembre 2012

Ancora sulle Esperienze di Pre-Morte (NDE) – 1^ parte

Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno risuscitasse dai morti saranno persuasi” (Luca 16, 27-31).

In questo post voglio fare il punto sulla esperienze di pre-morte, esse vengono di solito indicate con la sigla NDE (Near Death experiences). Non mi ripeterò sulla descrizione del modo di presentarsi di questi fenomeni, ne ho già parlato in precedenti post, qui voglio fare un riepilogo di alcuni dei principali risultati della ricerca scientifica e del dibattito che ne è seguito sulle riviste di neurologia e psicologia.

Lo scopo di questo mio articolo è cercare di vedere se è ragionevole allo stato attuale delle ricerche ritenere che le NDE possano essere considerate un indizio (più o meno forte) della possibilità che la mente possa  esistere staccata dal cervello e che possa quindi sopravvivere alla morte fisica oppure no.

Per mettere le mani avanti verso quelli che possono arricciare il naso, ricordo che  “Gli studi sulle NDE rappresentano uno dei  temi più importanti delle neurologia cognitiva” per dirla con Christian Agrillo dell'Univesità di Padova (1). Ed è su un articolo di questo studioso reperibile in rete che mi baserò per questo mio post.
Secondo un altro studioso, Dell’Olio (2), una NDE può essere considerate come ‘veritiera’ se ha le seguenti caratteristiche: 1) ci deve essere la vicinanza del soggetto alla morte fisica, 2) l’esperienza deve essere ripetibile, nel senso che altri pazienti nelle stesse condizioni devono poter sperimentare la stessa cosa, 3) il racconto dell’esperienza deve essere simile a quella riportata dai pazienti che sono stati nelle stesse condizioni, 4) il soggetto deve avere la certezza e la consapevolezza dei fenomeni che accadono.

16 dicembre 2012

La scintilla che genera l’incendio

Qualche giorno fa alcuni miei alunni mi hanno chiesto quale è stata la causa che mi ha portato alla conversione, visto che  verso l’età dell’adolescenza avevo smesso di credere e che solo  intorno ai 40 anni ho riacquistato la fede.

Io credo che  per convertirci Dio usi inviarci normalmente dei segnali molto lievi, quasi impercettibili, che vengono colti più o meno consciamente ma che a poco a poco ci fanno maturare. E’ come un richiamo nell’anima, che prima è confuso, ma che man mano si avverte sempre più distintamente, e che ci porta alla fede. Ma in certi casi Dio agisce con dei messaggi più forti, mettendoci alle volte davanti a fatti evidenti, come i miracoli o i segni, che provocano una scintilla che fa scoppiare come una specie di incendio...

25 novembre 2012

il volo mancato di un' riduzionista romantico'

Propongo in questo post un mio recente articolo  pubblicato dalla rivista on line UCCR 
Esso tratta essenzialmente del cervello, della mente, della coscienza e del libero arbitrio.

Christof Koch neurologo di fama, allievo del premio Nobel Francis Crick, lo scopritore della molecola di DNA , si è definito un ‘riduzionista romantico’. Egli è indubbiamente una persona intelligente e un esperto nel suo campo, ma forse il suo limite principale è proprio il suo materialismo riduzionista. Lo spunto per interessarmi del suo pensiero mi è stato fornito da due interviste reperibili in rete, in cui fra le altre cose egli si chiede se per caso prima o poi la rete internet non possa diventare ‘cosciente’.

21 novembre 2012

Internet diventerà cosciente?

Pensavo che il computer che prende coscienza di sé fosse materia di film di fantascienza  tipo ‘Matrix’ ,  o  ‘Terminator’, oppure di libri di fantascienza  tipo ‘Guida galattica per autostoppisti’, in cui in maniera molto più  divertente ‘Pensiero Profondo’, il computer più sofisticato della Galassia, alla domanda ‘Qual è la risposta fondamentale alla Vita, all’Universo e a tutto quanto’, dopo una elaborazione durata 7 milioni e mezzo di anni risponde con un lapidario: ‘42’.
E invece a quanto pare ci sono scienziati che si chiedono seriamente se i computer del futuro potranno assumere una ‘coscienza’.

17 novembre 2012

Il cervello, il futuro e il libero arbitrio

In queste settimane ho letto un libro in inglese, non ancora tradotto in italiano – “La Coscienza. Confessioni di un riduzionista romantico” - di Christof Koch,  un neurologo americano allievo di Francis Krick lo scopritore del DNA.
Egli è indubbiamente una persona intelligente e un esperto nel suo campo, ma forse il suo limite principale è il  suo materialismo riduzionista.
Lo spunto per interessarmi del suo libro mi è stato fornito da due interviste reperibili in rete, in cui fra le altre cose egli si chiede se per caso prima o poi la rete Internet non possa diventare ‘cosciente’. Di questo fatto parlerò in un altro post ma adesso mi voglio soffermare un passo del discorso di Koch che non mi ha molto convinto: quello sul libero arbitrio.

31 ottobre 2012

Halloween? No grazie! Preferisco la festa dei Santi del Cielo.

La cultura anticristiana  ha partorito da tempo una orrida festa consumistica, ripescata da antiche usanze celtiche: la festa di Halloween, la celebrazione delle zucche (vuote), dei fantasmi, delle streghe e dei morti ‘viventi’.
Nel cristianesimo la ‘festa di Tutti i Santi’ e quella ‘dei defunti’ sono praticamente attaccate. Il 1° novembre l’una e il 2 novembre l’altra. E questo per sottolineare un legame tra la situazione purgante delle anime del Purgatorio e quella gloriosa dei Santi del Paradiso.
Perciò i defunti nel cristianesimo non vengono visti come spettri che incutono terrore ma come possibili anime sante, attuali o future.

22 ottobre 2012

Regresso all’infinito

Il rifiuto della fede nell’esistenza di Dio Creatore ha portato anche a questa ulteriore ipotesi, che definire ‘strana’ è il minimo: l’Universo e tutto ciò che vi è contenuto, quindi anche il nostro mondo e noi stessi, non sarebbero altro che una grande simulazione all’interno di un gigantesco computer il cui software sarebbe  stato inventato da un ‘programmatore alieno’. Insomma, la nostra essenza, secondo questa ipotesi, potrebbe non essere altro che una ‘realtà virtuale’ come quella dei giochi sempre più sofisticati che girano nei nostri computer attuali.

10 ottobre 2012

La nuova Scienza che verrà

La Scienza contemporanea è come un castello che ha richiesto fatica e sacrificio per essere costruito, ma per quanto  tempo ancora durerà nella sua forma attuale? Sempre più  evidenti infatti si notano delle crepe, e sono convinto che  quindi prima o poi bisognerà  ‘modificarla’, o forse addirittura  ‘rifondarla’ nelle sue basi, per ottenere magari così  un nuovo paradigma, con un modo differente di pensare e di intendere l’esistente che ci permetta di spiegare  facilmente molti fenomeni che adesso  appaiono misteriosi.

30 settembre 2012

L’immortalità in un supercomputer…


L’idea sposata da un po’ di tempo da alcuni ‘scienziati’ che si dichiarano materialisti, ma che sperano comunque  nella vita dopo la morte, è questa: tramite i super computer quantistici arriveremo un giorno a ricostruire, almeno virtualmente e a livello quantico, ogni persona che è vissuta sulla terra, compresi i suoi ricordi, le  emozioni e la sua intelligenza. Ecco quindi, dicono, la vera ’immortalità, e la biblica resurrezione dei morti: ogni essere umano, anche dopo millenni, sarà riportato 'in vita' almeno  dentro la memoria di un computer, dagli uomini del futuro, i soli che possiederanno una tecnologia sofisticatissima per poterlo fare.

16 settembre 2012

I Profeti dell’ateismo: Stephen Hawking e la ‘mente di Dio’

Si può considerare Stephen Hawking come uno scienziato disabile con una intelligenza molto acuta. Una malattia progressiva lo paralizza da anni su una sedia a rotelle: egli comunica con il mondo tramite un sintetizzatore vocale collegato al computer. Il suo handicap pur costringendolo all’immobilità non gli ha però impedito di dedicarsi a tempo pieno allo studio dapprima della Relatività Generale e poi della Gravità quantistica.
Egli si è applicato principalmente allo studio della struttura dei buchi neri e alla cosmologia. Si potrebbero considerare le sue ricerche come dei ‘virtuosismi’ di fisica - matematica.
Ma egli non scrive solo su riviste scientifiche prestigiose, dove tratta di argomenti così di confine che pochi specialisti della materia riescono a comprendere del tutto in quanto richiedono una conoscenza di metodi matematici molto avanzati, ma si cimenta anche nella scrittura di testi divulgativi che sono diventati dei best-seller, come ‘Dal Big Bang ai buchi neri. Breve storia del tempo’ e ‘ L’Universo in un guscio di noce’.

26 agosto 2012

L'assenza di Dio e gli infiniti universi

Nella scienza contemporanea Dio è assente, la stragrande maggioranza degli scienziati rifiuta infatti di considerare anche solo come ipotesi il fatto che Egli esista e che abbia creato l’esistente. Ma questa esclusione attualmente ha delle conseguenze, fra l’altro essa influenza in un verso anziché in un altro le ipotesi  sulla struttura del Cosmo.

7 agosto 2012

Scienza popolare


Non me ne vogliano i pochi lettori che dovessero imbattersi nel mio blog e leggere questo mio post. Il seguente è uno scritto breve e leggero, come una brezza marina, ma d’altronde con il caldo estivo non credo sia il caso di intavolare discorsi troppo impegnativi.

Quello di cui parlo è un esempio divertente di come la cultura scientifica propalata dai mass media possa fare breccia tra le persone, almeno tra quelle di una certa età …

25 luglio 2012

Le Olimpiadi 2012 e l’Anticristo

Stamane mentre facevo il giro delle notizie in rete ho notato degli articoli su alcuni blog ’alternativi’ riguardati l’apertura dei giochi olimpici di Londra. Sono venuto così a conoscenza di alcuni particolari inquietanti, ad esempio del fatto che lo stadio olimpico sarebbe stato strutturato e ‘addobbato’ con simboli massonici. Un segno in particolare mi ha colpito fra tutti: la forma a piramide, con l'occhio di Horus, dei fari per l’illuminazione, che ricordano  il simbolo degli ’illuminati’ del dollaro americano. Inoltre le ‘mascotte’ sono due pupazzi che definire brutti è un complimento, portano un solo occhio ciascuno e la pronuncia in inglese dei loro due nomi ‘Wenlock’ e ‘Mandeville’ somiglia alla frase 'We unlock man devil' che significa ‘noi vi riveliamo l'uomo diavolo’! Lo stesso inno ufficiale contiene delle frasi inquietanti: si parla di rivelazione al genere umano, di vittoria ad ogni costo, di non perdono e di vendetta... cosa c'entrano queste parole con lo spirito di competizione olimpica?  (vedi nota 1)...

19 luglio 2012

L’evoluzionismo e la creazione

In questo post parlerò  della teoria contemporanea dell’evoluzione, derivata da quella di Darwin e chiamata anche ’teoria sintetica’ o ‘neodarwinismo‘, ma anche delle teorie che  in qualche modo affermano che le cose che esistono, quindi l’universo e la vita, sono nati, si sono sviluppati ed evoluti per merito del ‘caso’. Questa impostazione di fondo – diciamo così ‘casualistica’ - data a  teorie biologiche ma anche cosmologiche  è dovuta a diversi scienziati, i cui più noti  portavoce e sostenitori, almeno a livello di mass media, sono al momento Steven Hawking  per la cosmologia - di cui parlerò in un futuro post - e Richard Dawkins  –  le cui tesi ho esposto in un  post precedente - per la biologia.

6 luglio 2012

I profeti dell’ateismo (parte 2^): Stephen Jay Gould, ovvero il teorico dell’Evoluzione ‘a scatti’.

Nel post  precedente abbiamo visto che Richard Dawkins si può considerare un ateo che combatte contro la Religione in maniera brutale, assumendo alle volte dei toni un po’ fuori le righe e a cui non è difficile controbattere, anche a causa delle sue  tesi un po’ estremiste.
Con Gould invece il discorso cambia, egli ha sempre usato dei toni pacati, ma a mio avviso il suo materialismo e il suo ateismo, anche se egli si dichiarava solo agnostico, non sono stati meno pericolosi di quelli del suo illustre collega.



29 giugno 2012

I profeti dell’ateismo (parte 1^): Richard Dawkins, ovvero il ‘Cappellano del Diavolo’.

Ultimamente ho letto un libro di Giberson e Artigas – I profeti senza Dio – (1) e ho avuto così modo di conoscere il pensiero e le opere di alcuni scienziati considerati gli alfieri dell’ateismo militante contemporaneo:  tre biologi – Dawkins, Gould, Wilson – e tre fisici – Sagan, Hawking e Weinberg. Di essi parlerò singolarmente in sei post successivi, riportando le considerazioni degli autori del libro citato, ma anche  alcune riflessioni personali. Infine chiuderò con un post  in cui esporrò le conclusioni. Ecco perciò il primo personaggio della serie: Richard Dawkins.

19 giugno 2012

Perché credo?

In questo post cerco di dare una risposta alla domanda: cosa può avermi portato a credere? Cosa ha generato la differenza tra me e tanti altri che non hanno il ‘dono delle fede’?
Spesso, quando dico agli altri di essere fisico e  credente, leggo nei loro occhi come un segnale di sorpresa, forse perché ritengono contraddittorio l’essere cultore di una disciplina scientifica e nello stesso tempo un 'non ateo'. Alla convinzione che lo scienziato non possa credere in Dio ha portato una divulgazione scientifica, che da anni impazza nei mass-media, condita da opinioni personali un po’ faziose e alimentata da un manipolo di scienziati atei quali Dawkins, Gould, Wilson in  Biologia e Hawking, Sagan e Weinberg in Fisica.

5 giugno 2012

Chi cerca trova...


Poco tempo fa sono intervenuto in un dialogo tra miei contatti Facebook in cui come succede spesso si parlava male della Chiesa : essa veniva giudicata ‘cattiva’ per la presenza dei ‘peccatori’ e sorprendentemente però  ancora più ‘cattiva’ per la presenza dei Santi, considerati come degli ingannatori. Insomma Chiesa valutata ‘cattiva’ a prescindere! Io allora mi sono inserito e ho scritto (in modo un po’ provocatorio, lo riconosco): “ragazzi perché non intervenite con i vostri commenti nel mio blog? Lì troverete pane per i vostri denti; mi mancano dei bei commenti  ‘anticlericali’!”.

30 maggio 2012

La Babele attuale

Qualcuno dopo la lettura di questo post dirà che sono troppo pessimista. Che dire? Spero proprio che abbia ragione…

Ma nessuno può negare che da tempo ormai sembra dilagare un crescente degrado di tipo spirituale e morale, ma anche economico e sociale,   che coinvolge singoli e gruppi, popoli e stati...





26 maggio 2012

La Luce e l'Universo

Galassia a spirale NGC 3982 (Nasa/Esa- Hubble telescope)
La teoria della Relatività di Einstein ha rivoluzionato la Fisica del XX secolo. Essa essenzialmente dice  che le leggi della fisica sono le stesse  per tutti gli osservatori in moto rettilineo uniforme uno rispetto all’altro e che la velocità della luce ha lo stesso valore (300.000 km al secondo) per tutti gli osservatori, qualunque sia il loro moto. Queste affermazioni comportano delle conseguenze che per la fisica classica erano sconcertanti: fra queste il fatto che l’intervallo di tempo tra due eventi dipende dall’osservatore e che la lunghezza degli oggetti in moto è più corta di quella a riposo. Questi effetti dipendono dalla velocità e sono tanto più marcati quanto più questa si avvicina a quella della luce. Addirittura se un osservatore potesse raggiungere tale velocità, esso verrebbe visto con il suo orologio bloccato e lui vedrebbe tutte le distanze percorse come di lunghezza nulla...

22 maggio 2012

il Sorriso

Come è bello quando una persona ci viene incontro e sorride! Questo fatto suscita in noi un piccolo moto di gioia, e se siamo un po' giù ci tira su, provocando quasi sempre  il nostro sorriso di risposta.

Il sorridere ci distingue dagli animali, infatti esso è un’attività solo umana come  quella di provare sentimenti o di creare.

Il vero sorriso non si può simulare, ma come sono grigie le persone che non sanno apprezzare una battuta di spirito e si rifiutano di sorridere, mantenendo sempre un atteggiamento teso e serio.

Le persone egoiste  sorridono raramente, invece quelle altruiste lo fanno spesso perchè capiscono l'importanza del sorriso!

Chi è in pace con se stesso e ha un atteggiamento di accettazione e compassione verso gli altri riesce a sorridere e a far sorridere senza fatica, gli viene spontaneo e naturale farlo.

8 maggio 2012

Crisi del riduzionismo materialista

Uno dei maggiori conseguenze delle scoperte della fisica del XX secolo è stata quella della messa in crisi del riduzionismo.
Il riduzionismo è quella corrente di pensiero che ritiene che per trovare le proprietà e il comportamento dei sistemi o degli organismi basta analizzarne quello dei componenti. Esso afferma che l’andamento del tutto è spiegabile con la semplice somma  della condotta delle parti più piccole, cioè con la loro sovrapposizione. La povertà di questo approccio però appare evidente quando si cerca di studiare i sistemi ‘complessi’.
Ad esempio il metodo riduzionistico applicato all’essere umano fallisce in maniera decisa....

28 aprile 2012

La Chiesa è di origine divina?

La motivazione più frequente usata dai non credenti  per provare che la Chiesa non sarebbe di origine divina  è il fatto che  nel corso della sua storia avrebbe commesso degli errori.
Per i più radicali sarebbe addirittura composta  da uomini  che avrebbero cercato spesso, se non sempre, di fare i propri comodi, ingannando così i credenti, considerati nel migliore dei casi come degli ‘ingenui’ (1).

Basta infatti farsi un giretto nella rete per leggere  numerosi giudizi,  - espressi in forma di ‘slogan’, alle volte volgari e violenti, motivati con ‘prove’ storiche dubbie o di parte - e condanne senza appello basate  però spesso su ‘leggende metropolitane’ e luoghi comuni.
E la maggior parte di questi pareri ‘trancianti’ sono espressi da giovani ...

24 aprile 2012

L'ateismo fa male alla salute

Il titolo del mio post è forse un po' provocatorio, tuttavia proverò a dimostrare che non è del tutto lontano dal vero. Avrei anche potuto titolare più diplomaticamente 'La Fede fa bene alla salute ', ma poi ho creduto più giusto invece mettere il titolo che ho scritto, perché  ritengo che pur essendo un po' brutale  sia però più efficace a rendere meglio l'idea.

21 aprile 2012

Blogosfera e Religione

Oggi ho letto da qualche parte che il numero dei Blog in Italia sarebbe molto alto. Ciò mi ha sorpreso un po', pensavo infatti che non fossero tantissimi quelli che si sobbarcano la fatica di tenere in vita un Blog.

Ho cercato quali sono  i  più visitati  e  ho trovato  un sito  con la classifica dei primi 500. Ho voluto fare una ricerca tra essi per vedere in che posizione si collocavano quelli a carattere ‘religioso’: il risultato è stato un po' sconfortante!
 

14 aprile 2012

Segnali dal futuro? (2^ parte)

In alcune recenti ricerche si è scoperto che è possibile in particolari condizioni ricevere informazioni non solo dal futuro, quindi da eventi distanti nel tempo (come ho descritto nella prima parte), ma vedere, come se fossero vicini,  luoghi e oggetti inaccessibili alla vista ordinaria, anche se lontani  migliaia chilometri: questo fenomeno si chiama visione remota (1).
E sono state provate anche le due cose combinate, nel senso che si son potuti percepire fenomeni lontani e che accadono nel futuro. Quindi per esprimerci in un linguaggio più fisico, in certi casi si è potuto osservare eventi distanti da noi nello spazio-tempo come se questi  fossero vicinissimi e contemporanei; percò contigui a noi, con una lontananza spazio-temporale da noi praticamente nulla. Cioè il lontano-e-poi che  diventa il qui-e-ora!
Sembrerà strano ma questa situazione ‘paradossale’ viene  ormai accettata come reale e normale dalla Fisica quantistica ed è chiamata non località (2).

8 aprile 2012

Fisica e Resurrezione

In occasione della Pasqua ripubblico un post su Fisica e Resurrezione.

Tempo fa  ho letto con  interesse un libro,  “La Fisica del Cristianesimo” di Frank Tipler (1). Tipler è l' enunciatore del ‘Principio Antropico’ ed è  professore di Fisica Matematica  alla Tulane University di New Orleans. Ha composto opere specialistiche, ha pubblicato articoli di ricerca in prestigiose riviste scientifiche e ha scritto molti libri di divulgazione. In un primo momento era scettico nei confronti della religione ma nel tempo si è sempre più avvicinato ad essa, soprattutto alla Religione Cristiana nella sua espressione Cattolica.
In questo libro, è tanto convinto di aver trovato le prove della veridicità del Cristianesimo da mettermi alle volte  un po’ in imbarazzo. In esso  si  trovano infatti affermazioni stupefacenti: con alcune di esse concordo, con altre per il momento  non saprei dire perché un po' ardite e forse troppo avanzate per i nostri tempi.
Tipler in uno dei capitoli del suo libro dà una spiegazione di come potrebbe essere avvenuta la Resurrezione di Gesù Cristo in accordo con  le leggi della Fisica...

26 marzo 2012

Coincidenze?

Nella vita alle volte capitano  fatti che ci meravigliano e che non sembrano dovuti al caso, come  le premonizioni o certe coincidenze improbabili. Sarà  capitato a tutti infatti, per esempio, pensare improvvisamente ad una persona e subito dopo riceverne la telefonata oppure incontrarla (1).
Non so però se  è successo anche a chi legge  fare con fede una domanda a Dio, o chiedere la conferma del Suo gradimento su una certa azione, e ottenere in qualche modo  una specie di risposta: a me è successo diverse volte! Ultimamente proprio ieri...

21 marzo 2012

Segnali dal futuro? (1^ parte)

Galassia a Spirale - from Hubble  Telescope (Nasa-Esa)
Fino a pochi giorni fa mai avrei pensato di poter scrivere un post come questo. Ma tant’è: il probabile stupore che vi prenderà alla sua lettura per primo ha colpito me.
Cosa ho scoperto? Semplicemente questo: che forse (e dico forse, meglio essere prudenti) da qualche tempo sarebbe stata ottenuta la prova che il futuro esisterebbe già, che sarebbe  reale come il presente e che da esso ci arriverebbero dei segnali!
Ma andiamo con ordine...

12 marzo 2012

L’Universo oscuro


E’ da un po’ di tempo che l’Astrofisica brancola  nel buio, soprattutto da quando gli astronomi hanno scoperto, con sgomento della comunità scientifica, che l’Universo nella sua espansione accelera (al contrario di quanto si pensava che dovesse avvenire).
Si è dovuta  ipotizzare l’esistenza di una materia oscura, chiamata così perché non si vede, ma che  deve esserci per rendere conto della genesi e stabilità delle galassie, e di una energia oscura,  per spiegare il continuo aumento della corsa dell’intero Universo verso l’espansione .

4 marzo 2012

La Fisica e il ‘miracolo del sole’ a Fatima.

Le apparizioni della Vergine di Fatima vengono considerate tra le più grandi e importanti del secolo scorso, e ciò principalmente per il messaggio che fu dato ai veggenti, ma anche per il cosiddetto ‘miracolo del Sole’ che avvenne il 13 ottobre 1917 e che fu constatato da 70.000 persone.

E’ di questo fenomeno che parlerò, tentando anche di darne una possibile spiegazione in accordo con le leggi della Fisica.

26 febbraio 2012

Vale la pena vivere senza Dio?


Vale la pena vivere senza credere in Dio ed essere quindi  privi della speranza del trascendente?
E’ questa la domanda che mi faccio spesso e che a mio avviso ognuno di noi dovrebbe porsi  nel corso della propria esistenza.
La risposta che mi sono dato  è che non è assolutamente conveniente   essere miscredente perché, un po' per esperienza  personale ma soprattutto perchè  lo hanno dimostrato con la loro vita i mistici e i santi, credere e vivere una vera vita in Dio ha come conseguenza la più grande felicità di cui si possa godere su questa terra! Mentre vivere come se Lui non ci fosse fa stare in uno stato di perenne ‘disperazione’...

13 febbraio 2012

Nuove sulle Esperienze di Pre-Morte

Devo dire che dall’uscita del primo libro del dott. Moody ‘La vita oltre la morte’, relativo all’argomento NDE  - Near Death-Experiences, cioè Esperienze di Pre-Morte - , con interviste fatte alle persone ‘morte’ per un certo periodo di tempo e poi riportate in vita nelle sale di rianimazione, ne è passata di acqua sotto i ponti. Oltre ad altri libri dello stesso Moody, sono stati infatti pubblicati negli anni successivi ulteriori studi eseguiti da medici e psichiatri. E sono stati scritti numerosi articoli interessanti con  varie ipotesi di spiegazione anche in riviste scientifiche abbastanza serie con  botte e risposte tra ‘materialisti’ e ‘spiritualisti’. Insomma è come se il dott. Moody avesse aperto un vaso di Pandora. Ho parlato in questi precedenti post del fenomeno - che sembra essere un indizio molto serio dell’esistenza della vita oltre la morte- e dei tentativi di spiegazione che sono stati fatti almeno diciamo fino all’anno 2000 e quindi non mi ripeterò su di essi (1).

Scrivo adesso questo altro post per cercare di dar conto - per quanto è possibile - delle ricerche più avanzate che si stanno conducendo e dei risultati che sono stati trovati in questi ultimi anni (pressappoco dal 2001 in poi fino ad oggi).

27 gennaio 2012

L'Amore Divino

L'Altissimo ti amerà più di tua madre (Siracide 4,10).

Come una madre consola un figlio,
così io vi consolerò.
(Isaia, 66,13)

Si dimentica forse una donna del suo bambino,
così da non commuoversi per il figlio del suo seno?

Anche se ci fosse una donna che si dimenticasse,
io invece non ti dimenticherò mai.
(Isaia, 49,15)

Gerusalemme, Gerusalemme… quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli, come una chioccia raccoglie i pulcini sotto le sue ali, e non hai voluto! (Matteo 23,37)


Mi ricordo che  papa Luciani  in uno dei suoi pochi Angelus dalla finestra del Palazzo Apostolico una volta disse: ‘Dio è quasi più madre che padre’ e con questo intese riferirsi alla tenerezza divina che è propria più di una madre che di un padre.

Alcuni rimasero sorpresi per questa affermazione, ma a quanto pare dalla Sacra Scrittura si può dedurre proprio questo! Forse siamo abituati  a rappresentarci  Dio con un atteggiamento troppo paterno, pronto al castigo e non molto tenero nei confronti di noi peccatori, ma invece, come dice il Salmo (145), ‘Paziente e misericordioso è il Signore, lento all’ira e ricco di grazia. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature’.

L’atteggiamento divino nei confronti di ogni creatura è perciò  affettuoso e delicato come lo è quello di una mamma verso il suo piccino. Simile quindi anche a quello di una chioccia che raccoglie tra le ali i sui pulcini… come dice Gesù stesso, nella profezia su Gerusalemme che ho riportato sopra, donandoci così una immagine semplice ma efficace dell'Amore Divino.

24 gennaio 2012

La Scienza e il Miracolo Eucaristico di Lanciano


Dovendo preparare una conferenza sulla Sindone per i miei studenti, visto che il gruppo AB del sangue che è stato trovato su di essa è lo stesso del Sudario di Oviedo e del sangue del Miracolo Eucaristico di Lanciano (1), nel comporre le slides e i commenti mi sono interessato nuovamente di quest’ultimo prodigio di cui ho già parlato in uno dei miei primi post.
Arrivato alle verifiche sperimentali effettuate dal prof. Linoli nel 1971, che ha scoperto che la carne del Miracolo in cui si è trasformata l’Ostia è una sezione di cuore umano che era ancora vivo nel momento dell’evento (2), mi sono chiesto come avrebbero reagito i miei studenti alla notizia. In effetti gli esami con risultati così clamorosi sono stati effettuati solo da due professori, anche se autorevoli: Linoli, primario di Analisi Cliniche e di Anatomia patologica all’Ospedale di Arezzo, e Bertelli, ordinario di Anatomia Umana all’Università di Siena.
Già mi aspettavo i commenti un po’ dissimulati o anche sarcastici degli alunni del tipo  ‘e se si sono sbagliati (in buona o cattiva fede)?’. E perciò mi sono chiesto come fare per prevenire questi 'dubbi'.

8 gennaio 2012

La ricerca ENEA sulla Sindone mette in difficoltà gli atei dell’ Uaar e del Cicap

Sicuramente non ha fatto piacere agli atei professi dell’UAAR e a quelli del CICAP  il sapere  che una equipe di studiosi dell’Enea con un ricerca di 5 anni avrebbe dimostrato che la Sindone non è un falso e che è possibile ottenere l’immagine  irraggiando il lino con la radiazione ultravioletta di laser ad eccimeri della potenza totale di 34 mila miliardi di watt (1)!

Infatti gli atei dell’Uaar scrivono nel loro sito in un articolo del 29 dicembre 2011:
Uno studio realizzato da alcuni tecnici dell’ENEA (ente di ricerca pubblico) ha recentemente cercato di rimettere in discussione che la Sindone si tratti di un falso medievale, una circostanza supportata da evidenze storiche, artistiche e chimiche, nonché dalla datazione al radiocarbonio’.
Traspare un po’ di malcelata rabbia:  infatti, ad esempio, quelli che sarebbero stati  senz'altro chiamati ‘scienziati’ se avessero detto cose con cui loro erano d’accordo, adesso sono degradati  a ‘tecnici’ e  l’Enea viene definito tra parentesi ‘ente di ricerca pubblico’ quasi a dire… che essendo pubblico potrebbe occuparsi d’altro o dire cose diverse visto che spende  anche soldi degli atei…

4 gennaio 2012

Le apparizioni mariane obbediscono ad una legge matematica lineare?

E’ da anni ormai che ho sottomano un libro (1) che contiene una tesi sbalorditiva: le apparizioni mariane sarebbero legate tra loro obbedendo ad una legge cronologica matematica lineare, e quindi sarebbero interdipendenti!
Da tempo mi ero riproposto di controllare se la tesi sostenuta  fosse corroborata o meno dai dati sperimentali e fosse quindi scientificamente valida. Finalmente, in questo periodo di riposo natalizio, mi sono deciso a farlo: ebbene, secondo i dati posseduti e dai controlli che ho fatto, sembra proprio che la cosa si possa confermare, almeno nei limiti delle incertezze con cui questi dati sono conosciuti!

2 gennaio 2012

Ancora una testimonianza di esperienza premorte

Questo ragazzo di 18 anni di nome Ben Breedlove è deceduto la notte di Natale 2011. Ha commosso l'America per il  video YouTube in cui ha raccontato la storia della sua vita in presenza di una malformazione cardiaca che spesso lo ha portato sulle soglie della morte. Notevole è il fatto che durante quei momenti ha visto una Luce che gli altri non vedevano ed ha provato uno stato di pace e gioia mai provati prima. Ha evidentemente avuto delle esperienze di Pre-morte, di cui ho parlato in diversi post, e che credo possano ritenersi un indizio della vita oltre la morte e quindi dell'esistenza del soprannaturale.

Ogni volta (tranne l'ultima) è stato rianimato e riportato alla vita, nonostante lui in quello stato di serenità ci stesse benissimo. L'ultima volta però ha imboccato definitivamente la strada del non ritorno. Nel video che allego notate la sua tranquillità e il suo sorriso. Il filmato si chiude con la seguente frase: "Voi credete negli angeli o in Dio? Io si".
In caso  non riusciate a caricare il video potete vederlo direttamente qui nel Link yotube.